Certificato di revisione auto

Novità in arrivo per la revisione auto: dal 31 marzo 2019 verrà rilasciato il certificato di revisione che dimostrerà km percorsi e dati dell'auto. La direttiva europea che lo impone prevede di ridurre il numero di frodi e garantire maggior sicurezza sulle auto usate.  Certificato di revisione auto: cos’è e quali informazioni contiene

 

Dopo il recepimento della direttiva europea 2014/45, fa il suo debutto il certificato di revisione. Di cosa si tratta? E cosa cambia per gli automobilisti?

Il certificato di revisione è il documento che verrà rilasciato agli automobilisti al termine della revisione auto da parte di ACI, Motorizzazione Civile e centri specializzati. Il documento contiene i dati identificativi del veicolo, l’esito dei controlli e che tiene traccia del numero dei chilometri percorsi dall’auto.

I dati sui controlli e sul chilometraggio saranno inseriti nel Documento Unico dell’auto e si potranno consultare liberamente sul Portale dell’Automobilista. Sarà sufficiente indicare il tipo di veicolo da controllare (scegliendo tra autoveicolo e motoveicolo) e il numero di targa.        La partenza, come detto, dovrebbe essere il 31 marzo, anche se è la data di partenza è slittata già parecchie volte e potrebbe succedere ancora. Sul certificato di revisione sono riportati:

 

il numero di targa e il simbolo dello Stato in cui è stato immatricolato il veicolo; la categoria del mezzo; la data e il luogo della revisione; il nome e la firma di chi ha svolto il controllo e dell’ispettore; il numero dei chilometri percorsi al momento del controllo; il risultato del controllo; le carenze riscontrate e la loro gravità; la data di scadenza del certificato di revisione; la data entro la quale andrà fatta la successiva revisione.

Più difficili le frodi dello “schilometraggio”

Il certificato di revisione e la registrazione del chilometraggio servono soprattutto a ridurre le frodi nel mercato delle auto usate. Infatti, uno dei problemi più frequenti nella compravendita delle auto di seconda mano è proprio la manomissione del contachilometri. Ridurre il numero dei chilometri effettivamente percorsi è uno stratagemma usato per spuntare un prezzo di vendita più alto rispetto a quello di mercato.

In caso di manomissione del contachilometri l’automobilista sarà multato. Le sanzioni secondo la direttiva europea dovranno essere “effettive, proporzionate, dissuasive e non discriminatorie“.

Il cliente dovrà sottoscrivere la veridicità dei chilometri mostrati dal contachilometri e fornire le informazioni necessarie per chiarire eventuali discrepanze rispetto al passato. I responsabili tecnici del centro, invece, dovranno dotarsi di sistemi per l’apposizione delle firma olografa. Sarà irregolare il classico timbro e firma a mano.

Ma c’è già chi ha sollevato un possibile problema: la prima registrazione relativa ai chilometri effettivamente percorsi dall’auto sarà disponibile solo dopo la prima revisione, cioè dopo quattro anni dall’immatricolazione. Chi volesse mettere in vendita un’auto usata con un chilometraggio taroccato prima di aver revisionato l’auto potrebbe farlo senza troppi problemi.

Maggiore sicurezza e maggiori garanzie per chi acquista auto usate

La direttiva europea 2014/45 fissa nuove regole per migliorare le revisioni periodiche degli autoveicoli e la qualità dei controlli. Queste novità mirano ad aumentare la sicurezza degli automobilisti e le garanzie per chi acquista un’auto usata.

La registrazione dei chilometri percorsi è già un’informazione obbligatoria, ma non sempre l’obbligo viene rispettato in maniera corretta. Dal 31 marzo in sede di revisione ci saranno degli ispettori con potere di controllo che dovranno certificare la correttezza dei dati.

La direttiva sottolinea anche l’importanza di garantire l’assenza di confitti di interessi tra ispettori, centri di revisione auto e centri che si occupano della riparazione dei veicoli. Per assicurare l’indipendenza e la qualità dei controlli la direttiva stabilisce precisi criteri di supervisione da parte dell’autorità competente.


Visualizza Tutte le News